Aliante Money
le news dell'esperto
Clivet SpA: l'eccellenza bellunese attua politiche di benessere per i suoi dipendenti

Clivet SpA: l'eccellenza bellunese attua politiche di benessere per i suoi dipendenti

14/08/2018

Clivet SpA, le politiche di welfare dell’azienda bellunese

Clivet, tra le aziende più importanti nella produzione e nella vendita di impianti di climatizzazione in Italia, con sede in provincia di Belluno, è una società molto attenta al welfare e al benessere dei suoi dipendenti e dei suoi operai. Lo scorso 10 luglio, come scrive Il Sole 24 Ore in un lungo approfondimento sull’azienda di Feltre, sono stati per la prima volta accesi gli impianti di climatizzazione per gli operai.
 




Martini: “Premio per incentivare le maestranze”

La Clivet SpA è all’avanguardia anche sulle politiche di welfare: “I tempi sono finalmente maturi – ha dichiarato Luca Martini, direttore dello stabilimento - per ripristinare un premio di risultato valido e rivolto a tutte le maestranze. È il primo importante capitolo di un percorso a lungo termine per la definizione di un contratto integrativo aziendale triennale che istituisca un premio di risultato per la totalità dei lavoratori a partire dal 2019”. L’obiettivo aziendale è quello di incentivare i dipendenti al continuo miglioramento: la redditività aziendale, monitorata durante l’anno, porterà a un premio che può arrivare fino a 700 euro. Il premio di risultato si affianca al miglioramento della flessibilità della gestione dell’orario di lavoro, al momento alternata tra carichi troppo alti e carichi troppo bassi.

Welfare e finanziamenti

Tra le politiche di welfare per lavoratori dipendenti di una grande società per azioni come Clivet Spa c’è anche la possibilità di contrarre un prestito a tassi agevolati grazie alla bassa rischiosità per le assicurazioni. I dipendenti che hanno bisogno di un finanziamento per realizzare i loro piani di vita, possono accedere ai vantaggi dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio. Le garanzie richieste al lavoratore saranno il contratto di lavoro a tempo indeterminato e la busta paga, oltre a un minimo d’anzianità di servizio che abbia permesso al consumatore di aver accumulato un minimo di TFR. La cessione del quinto è negli ultimi anni diventata una soluzione di credito sempre più seguita da banche e finanziarie, che hanno capito le potenzialità del finanziamento anche sulla spinta degli orientamenti di vigilanza della Banca d’Italia.

Confronto prestiti online per dipendenti

Il prestito è sicuro perché assicurato contro il rischio vita e contro il rischio impiego: le due polizze permettono al consumatore che ha in corso una cessione del quinto di essere coperto nei casi di premorienza e di perdita del lavoro. L’assicurazione è obbligatoria per legge: il debito non ricadrà sui parenti e sugli eredi del cliente nelle due sfortunate evenienze non saranno coinvolti poiché è l’assicurazione ad onorare il debito con l’istituto di credito. Nel caso in cui il lavoratore perda il lavoro è anche previsto un periodo di stop al piano d’ammortamento con pagamento della rata tramite il TFR accumulato, garanzia del prestito assieme al contratto a tempo indeterminato e alla busta paga. La cessione del quinto online è più economica rispetto al prestito personale nei piani d’ammortamento che vanno dai 60 ai 120 mesi, non ha bisogno di firme ulteriori rispetto a quella del richiedente, permette di accedere a importi molto elevate e non è finalizzata, l’istituto di credito non richiederà giustificazioni di spesa. Sul comparatore online di cessione del quinto di Aliante Money è possibile confrontare subito e in tempo reale le migliori offerte di cessione del quinto delle banche e delle finanziarie e risparmiare.
 

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter