Aliante Money
le news dell'esperto
Eav Assume! Nuovo bando, ecco come sono cambiate l'azienda e la vita dei suoi dipendenti

Eav Assume! Nuovo bando, ecco come sono cambiate l'azienda e la vita dei suoi dipendenti

04/09/2018

EAV, 350 nuove assunzioni: il bando. Com’è cambiata l’azienda campana, come cambia la vita dei dipendenti

L’EAV (Ente Autonomo Volturno) Srl, lo scorso 10 agosto ha pubblicato un bando di concorso per 350 nuove assunzioni. 90 operatori per il trasporto automobilistico, 45 meccanici, 42 elettrotecnici, 30 elettronici, 23 manutentori di armamento, 20 operatori di manovra per circolazione ferroviaria, 45 operatori di stazione per la circolazione ferroviaria, 25 macchinisti e capotreni: queste le 320 figure diplomate ricercate dalla società di trasposti. Tra le figure laureate vengono ricercati ingegneri, giuristi, economisti e geologi.
 






EAV, una storia positiva. Come migliora la vita dei dipendenti

Quella dell’EAV è una storia positiva: qualche anno fa la società di trasporti aveva corso il rischio di messa in liquidazione, mentre oggi il pericolo è scongiurato e l’Ente Autonomo Volturno è stato risanato. Sono inoltre diminuiti gli incresciosi casi di vandalismo come ha affermato lo stesse Ente in una nota ufficiale: “Il numero totale degli eventi è diminuito significativamente: 31 per cento in meno (541 casi rispetto ai 786 del 2017). Aumentato il numero dei fermi ed arresti: + 79 per cento, da 62 a 111”. Più sicuri i passeggeri, più sicuri i dipendenti, sia sul lavoro che tra le mura domestiche. Migliorano le prospettive per i lavoratori dell’Ente e, grazie al ritorno ai consumi, anche la qualità della vita, per i vecchi e per i nuovi dipendenti. Lavorare per un’importante azienda privata e possedere un contratto a tempo indeterminato infatti apre l’accesso al credito ai lavoratori che hanno bisogno di un prestito. La stabilità economica, la stabilità contrattuale e l’anzianità di servizio (anche di pochi mesi) sono requisiti importanti per gli istituti di credito che aprono volentieri i “rubinetti” ai consumatori con questi requisiti. In questi casi un consumatore che ha bisogno di un prestito può scegliere tra molte soluzioni di credito: prestito personale, prestito finalizzato, credito revolving e carte di credito sono solo alcune possibilità.
 






Accesso al credito, qual è la migliore soluzione per un lavoratore dipendente?

La migliore soluzione di finanziamento per un lavoratore dipendente con contratto a tempo indeterminato è però un’altra: la cessione del quinto dello stipendio, un prestito che permette di rimborsare la liquidità ricevuta in un arco di tempo che va dai 24 ai 120 mesi con trattenuta diretta in busta paga da parte dell’Amministrazione. E al giorno d’oggi la cessione del quinto è un finanziamento molto diverso rispetto al passato, più veloce, economico e sicuro. Sul comparatore online di cessione del quinto di Aliante Money è possibile confrontare le migliori offerte di cessione del quinto online delle banche e delle finanziarie convenzionate.

EAV, il commento di De Luca

Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nella conferenza stampa di inizio agosto manifestò la sua felicità per le nuove assunzioni e per l’allontanamento del pericolo di messa in liquidazione: “Siamo veramente orgogliosi di quanto fatto con EAV perché abbiamo risolto il problema finanziario, 600 milioni di euro di debiti eliminati in tre anni senza l'aiuto di nessuno, non con i contributi del governo nazionale. Abbiamo risanato l'azienda, abbiamo riaperto 14 cantieri che erano bloccati facendo transazioni importanti con le imprese che erano bloccate nei cantieri. Abbiamo riqualificato il servizio l'abbiamo esteso nell'area Cumana e nella costiera sorrentina, allargando il servizio anche in orario notturno, nei fine settimana e abbiamo varato un programma di acquisto di mezzi, treni e pullman, che nei prossimi mesi e anni saranno al servizio dei nostri concittadini”. Il bando sarà attivo fino al 7 ottobre e le assunzioni saranno completate entro metà del 2019.
 

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter