Aliante Money
le news dell'esperto
Trenitalia punta su Hitachi Rail Italy per la produzioni dei nuovi treni

Trenitalia punta su Hitachi Rail Italy per la produzioni dei nuovi treni

02/08/2018

Ancora un successo per Hitachi Rail Italy: 135 treni commissionati da Trenitalia

Nuova commessa per Hitachi Rail Italy che punta ancora una volta sul Sud Italia per la produzione dei suoi treni di ultima di generazione. Dopo i treni ATM (Azienda Trasporti Milanesi) commissionati ad Hitachi Rail Italy, che ha deciso di produrli tra Reggio Calabria e Napoli, è Trenitalia a puntare sull’ex AnsaldoBreda per la produzione di nuovi treni alimentati a diesel. I treni che verranno prodotti dall’azienda saranno almeno 70, numero minimo garantito, fino a un massimo di 135. La commessa vale 1,6 miliardi di euro e i treni saranno operativi dal 2021. La produzione dei treni si svolgerà al Sud, tra gli stabilimenti di Napoli e di Reggio Calabria, ma anche a Pistoia. Trenitalia, tramite una nota ufficiale, ha fatto sapere che Hitachi Rail Italy ha vinto la gara grazie al criterio dell’offerta più vantaggiosa.
 




Hitachi Rail primo fornitore di Trenitalia

Prosegue dunque la fitta collaborazione tra Hitachi Rail Italy e Trenitalia: l’ex AnsaldoBreda è il primo fornitore della maggiore principale società italiana per la gestione del trasporto ferroviario passeggeri sia per quanto riguarda i treni ad alta velocità che per i treni regionali. La nuova commessa si aggiunge all’Accordo Quadro del 2015, dove Hitachi Rail Italy è riuscita a fornire gran parte dei 500 treni richiesti (300 treni elettrici Rock).

I successi commerciali di Hitachi Rail Italy e i benefici per l’indotto

Ancora un successo per l’azienda che è diventata un punto di riferimento nel comparto ferroviario al Sud, grazie alla produttività degli stabilimenti di Reggio Calabria e Napoli. In particolare l’amministratore delegato dello stabilimento di Reggio Calabria Maurizio Manfellotto ha dichiarato nei giorni scorsi che servono altri 170 impiegati per i carichi di lavoro molto alti. I successi commerciali dell’azienda si riflettono anche sui dipendenti e sulle assunzioni future. Grazie agli incrementi dei carichi di lavoro e alle possibili nuove assunzioni, l’indotto trae importanti benefici e migliora la qualità della vita per le famiglie, che possono incrementare i loro consumi.

Finanziamenti, la soluzione migliore per un lavoratore dipendente è la cessione del quinto online

lavoratori dipendenti di una grande società per azioni come la Hitachi Rail Italy che hanno bisogno di un finanziamento per realizzare i Hitachi-Rail-Italyloro piani di vita, possono accedere ai vantaggi dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio. Le garanzie richieste al lavoratore saranno il contratto di lavoro a tempo indeterminato e la busta paga, oltre a un minimo d’anzianità di servizio che abbia permesso al consumatore di aver accumulato un minimo di TFR. La cessione del quinto è negli ultimi anni diventata una soluzione di credito sempre più seguita da banche e finanziarie, che hanno capito le potenzialità del finanziamento anche sulla spinta degli orientamenti di vigilanza della Banca d’Italia.

I vantaggi della cessione del quinto online rispetto al prestito personale

Il prestito è sicuro perché assicurato contro il rischio vita e contro il rischio impiego: le due polizze permettono al consumatore che ha in corso una cessione del quinto di essere coperto nei casi di premorienza e di perdita del lavoro. L’assicurazione è obbligatoria per legge: il debito non ricadrà sui parenti e sugli eredi del cliente nelle due sfortunate evenienze non saranno coinvolti poiché è l’assicurazione ad onorare il debito con l’istituto di credito. Nel caso in cui il lavoratore perda il lavoro è anche previsto un periodo di stop al piano d’ammortamento con pagamento della rata tramite il TFR accumulato, garanzia del prestito assieme al contratto a tempo indeterminato e alla busta paga.

La cessione del quinto online è più economica rispetto al prestito personale nei piani d’ammortamento che vanno dai 60 ai 120 mesi, non ha bisogno di firme ulteriori rispetto a quella del richiedente, permette di accedere a importi molto elevati con l'abbinamento del doppio quinto e non è finalizzata, l’istituto di credito non richiederà giustificazioni di spesa. Sul comparatore online di cessione del quinto di Aliante Money è possibile confrontare subito e in tempo reale le migliori offerte di cessione del quinto delle banche e delle finanziarie e risparmiare.
 

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter