Aliante Money
osservatorio sui prestiti
Banca d'Italia, i tassi soglia d'usura per il terzo trimestre 2018

Banca d'Italia, i tassi soglia d'usura per il terzo trimestre 2018

27/Luglio/18

Banca d’Italia, i tassi soglia d’usura per il terzo trimestre 2018

La Banca d’Italia ha pubblicato i tassi soglia su base annua, i tassi effettivi globali medi su base annua e i valori medi dei compensi di mediazione per il terzo trimestre del 2018, quello che va dal 1 luglio al 30 settembre.

I Tegm sono segnalati dagli intermediari alla Banca d’Italia tenendo conto delle istruzioni per la rilevazione e dei chiarimenti forniti dal Ministero dell’Economia. I tassi segnalati, corretti per la variazione dei tassi sulle operazioni di politica monetaria, costituiscono la base per il calcolo dei tassi soglia, oltre i quali gli interessi sono considerati usurari.

I valori medi dei compensi di mediazione sono aggregati in tre categorie di operazioni; per essi la Legge n. 108/96 non stabilisce una soglia ma prevede il reato di mediazione usuraria nel caso in cui gli oneri sostenuti risultino sproporzionati rispetto all’opera di mediazione.
 






I TEGM e i tassi soglia sono stati trasmessi dalla Banca d’Italia al Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha emanato in data 27 giugno 2018 il decreto ministeriale con le “soglie di usura”, valide per il terzo trimestre 2018, e la nota di chiarimenti.

Il decreto contiene altresì i valori della maggiorazione media dei tassi di mora contrattuali, rispetto ai tassi di interesse corrispettivi, ricavati da una rilevazione statistica campionaria condotta a fini conoscitivi dalla Banca d’Italia, d’intesa con il ministero.

Questi i tassi soglia d’usura per il terzo trimestre 2018:

TEGM

Cessione del quinto, il confronto con il secondo trimestre

Per quanto riguarda il comparto della cessione del quinto, il tasso soglia d’usura per prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e cessione del quinto della pensione fino a 15.000 euro è 18,5625, mentre il TEGM (Tasso Effettivo Globale Medio) è 11,65. Per i prestiti con cessione del quinto dello stipendio e cessione del quinto della pensione oltre i 15.000 euro il tasso soglia d’usura è 14,8875, mentre il TEGM di 8,71. I tassi per la cessione del quinto mantengono il trend in discesa: nel secondo trimestre cessione del quinto dello stipendio e della pensione fino a 15.000 euro registravano un tasso soglia usura al 18,6875 e un TEGM di 11,75, mentre per i prestiti con cifre oltre i 15.000 euro il tasso soglia d’usura era del 15,0375 e il TEGM dell’8,83.

Cessione del quinto, la convenienza rispetto ad altri prestiti

La cessione del quinto, come dimostrano i tassi appena riportati è più conveniente rispetto ad altri finanziamenti: il credito revolving, i prestiti personali e il credito al consumo hanno TEGM e tassi soglia più alti.
 

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter