Aliante Money
osservatorio sui prestiti
Cessione del quinto e pignoramento possono coesistere?

Cessione del quinto e pignoramento possono coesistere?

20/Giugno/18

Cessione del quinto e pignoramento

La cessione del quinto, da troppo tempo vista come “ultima spiaggia” per chi è alla ricerca di un finanziamento, è un prodotto finanziario che sta cambiando e che cambierà notevolmente nei prossimi anni. Banche e finanziarie stanno puntando molto sulla cessione del quinto come prodotto d’elite, rivolto a soggetti con una situazione economica solida, con contratto a tempo indeterminato e TFR. La cessione del quinto può essere contratta anche se un consumatore ha altre trattenute in busta paga, negli anni in molti si sono chiesti se la cessione del quinto possa coesistere con un pignoramento. La risposta è sì, andiamo a vedere i casi, analizzando il caso dello stipendio e cessione del quinto e pignoramento pensione.

Hai bisogno di un prestito?
Compara le offerte delle banche


Cessione del quinto e pignoramento presso terzi: lo stipendio

Cessione del quinto e pignoramento presso terzi possono coesistere in busta paga. La cessione del quinto volontaria è la richiesta di un finanziamento di un lavoratore dipendente statale, parastatale, pubblico, parapubblico o privato che ha bisogno di liquidità per i propri progetti o desideri, mentre il pignoramento del quinto dello stipendio (pignoramento presso terzi) è il prelievo coatto di una cifra da una busta paga o dal cedolino pensione. Cessione volontaria e cessione coatta possono coesistere nei limiti del 50% dello stipendio netto percepito nel caso di cessione del quinto dello stipendio: su uno stipendio di 1500 euro, ad esempio, le due cessioni, possono arrivare a un massimo di 750 euro. Cessione del quinto e pignoramento pensione possono coesistere?

Cessione del quinto e pignoramento presso terzi: la pensione

Nel caso dei pensionati il discorso è più ampio: di regola i pensionati possono avere una sola trattenuta in busta paga, ma nel caso in cui ci siano pignoramenti coatti, le due trattenute non devono superare il minimo vitale impignorabile, deve dunque essere garantita la sopravvivenza del pensionato. In sintesi cessione del quinto e pignoramento pensione possono coesistere, ma con delle importanti limitazioni.

La cessione del quinto come prodotto d’elite

Di casi di cessione del quinto e pignoramento ce ne sono ancora altri, analizzeremo i restanti nel corso del tempo. La cessione del quinto è un prodotto finanziario molto interessante non solo per chi ha pignoramenti in corso e non può richiedere un prestito personale oppure per i cattivi pagatori segnalati in Crif, ma per tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati che hanno bisogno di liquidità. I prestiti con cessione del quinto sono più sicuri dei prestiti personali e presentano numerosi vantaggi.

  • E' possibile ottenere importi particolarmente elevati
  • In alcuni casi si può traslare la cessione del quinto dello stipendio sulla pensione
  • Non c'è bisogno di giustificare la spesa poichè il prestito non è finalizzato
  • Il prestito è assicurato per legge: si può godere della polizza rischio impiego e della polizza rischio vita
Hai bisogno di un prestito?
Compara le offerte delle banche
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter