Aliante Money
osservatorio sui prestiti
Come evitare le truffe quando si richiede un prestito

Come evitare le truffe quando si richiede un prestito

03/Agosto/18

Prestiti, come evitare imbrogli e sovraccosti

Nel comparto dei prestiti e dei finanziamenti, nonostante gli appelli e gli orientamenti di Banca d’Italia agli operatori del settore, invitati ad assumere comportamenti sempre più trasparenti ed attenti alle esigenze del cliente, è ancora possibile trovare operatori che truffano i consumatori o che non si facciano scrupoli. Spesso infatti si possono trovare operatori non accreditati, che provano a truffare i consumatori chiedendo in anticipo somme anche ingenti per costi assicurativi, spese di istruttoria o provvigioni anticipate. Bisogna sapere che queste operazioni non sono consentite dalla legge: algiorno d’oggi ancora si verificano casi del genere, non sempre isolati ed è purtroppo possibile trovare truffe online.




Come evitare truffe: i consigli di Aliante Money

Il consiglio di Aliante Money a chi è alla ricerca di un prestito è quella di prestare la massima attenzione, soprattutto quando si approccia ai preventivi online. Gli operatori del settore accreditati non possono infatti richiedere soldi al cliente in nessun caso in quanto la legge non lo permette. Bisogna diffidare da chi richiede soldi in anticipo, poiché i costi sono indicati nel TAEG, dalle spese di assicurazione ai costi accessori, fino alle provvigioni per gli istituti di credito, collaboratori o società di mediazione creditizia.

Nel settore della cessione del quinto, Banca d’Italia ha invitato tutti gli operatori, sia nel 2011 che più recentemente nel 2017 ad assumere comportamenti più trasparenti nei confronti del cliente, con grande attenzione ad evitare il rischio di sovraindebitamento. È infatti fondamentale che qualsiasi operatore del credito, prima di approvare una richiesta di finanziamento, faccia attenzione allo stato di salute finanziario del consumatore, per capire se la sua richiesta può portare al default finanziario il cliente e la sua famiglia.

La sicurezza del comparatore online di Aliante Money

Richiedere un prestito online può essere un’operazione non sempre sicura, come nel caso della signora toscana: chiedere un preventivo sul comparatore online di cessione del quinto di Aliante Money è invece, oltre che sicuro, facile, immediato e trasparente. Non saranno mai chiesti importi al consumatore in anticipo, poiché tutti i costi sono compresi nel TAEG e non ci saranno sorprese negative, nemmeno in un secondo momento. I collaboratori di Aliante Money sono professionisti iscritti all’OAM (Organismo Agenti e Mediatori), abilitati ad esercitare la professione e pronti a consigliare la migliore soluzione di credito in base alle esigenze del consumatore. L’ufficio istruttoria, dopo la richiesta di preventivo, valuterà la situazione reddituale del cliente e approverà il finanziamento se saranno rispettati tutti i requisiti, sia anagrafici che finanziari.

I vantaggi rispetto al prestito personale

Chiedere un prestito sul comparatore di cessione del quinto online è inoltre veloce ed economico: in poco meno di dieci giorni un consumatore che ha richiesto un preventivo online riceverà la liquidità richiesta. Inoltre è possibile anche risparmiare cifre particolarmente alte, poiché grazie al processo online i costi vengono abbattuti. Questi alcuni dei vantaggi:

  • Assicurazione obbligatoria per legge (inclusa nei costi del finanziamento) che copre i rischi vita e impiego
  • Maggiore economicità nei piani d’ammortamento tra i 60 e i 120 mesi rispetto al prestito personale (fonte Banca d’Italia)
  • Possibilità di raggiungere importi molto alti con il doppio quinto
  • Poche garanzie richieste
  • Preventivi personalizzatie su misura
 
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter