Aliante Money
osservatorio sui prestiti
Doppio quinto, cosa succede in caso di pignoramento?

Doppio quinto, cosa succede in caso di pignoramento?

15/Agosto/18

Doppio quinto e pignoramento, è possibile la coesistenza?

Grazie ai prestiti con doppio quinto è possibile raddoppiare l’importo della cessione del quinto dello stipendio. La delegazione di pagamento (detta anche prestito con delega o doppia cessione del quinto) può essere richiesta dai lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato per arrivare a cifre erogate molto elevate, anche superiori ai 100.000 euro. Ha le stesse caratteristiche della cessione del quinto, ma, non essendo obbligatoria per legge, può essere anche rifiutata dall’Amministrazione di riferimento del dipendente: l’Amministrazione si riserva il diritto di accettare o no la richiesta del suo lavoratore. Chiedere un prestito con delegazione convenzionale di pagamento è facile: si possono confrontare fino a quattro preventivi sul comparatore online di cessione del quinto e delegazione di pagamento di Aliante Money. La doppia cessione del quinto può coesistere anche con eventuali pignoramenti in busta paga, vediamo il caso in cui sia presente un pignoramento o sequestro sullo stipendio del dipendente e l’incidenza sulla misura della trattenuta operata per un prestito con doppio quinto.
 




Doppio quinto, che succede alla rata in caso di pignoramento?

Nell’ipotesi di pignoramento o sequestro di una parte dello stipendio, mentre non si hanno effetti sull’eventuale cessione del quinto, la trattenuta per un prestito con doppio quinto può essere ridotta se non è garantita al dipendente la fruizione di almeno la metà dello stipendio netto. Nel caso in cui esistano trattenute in base a diverse delegazioni convenzionali di pagamento (come per una polizza assicurativa o per un contratto di finanziamento), si procederà di regola a ridurre prima la trattenuta inerente al contratto più recente. L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità riguardo la possibilità di non adempiere – o di adempiere parzialmente – all’impegno assunto nei confronti del delegatario in ragione di fatti dipendenti da azioni giurisdizionali. Ad ogni modo, nel caso di una doppia cessione del quinto e di un pignoramento in essere, al dipendente deve essere garantita la metà dello stipendio netto.

Doppio quinto, cosa fare per risparmiare sul prestito

Grazie alle moderne tecnologie richiedere un prestito con doppio quinto è oggi un’operazione davvero semplice, immediata e veloce. La doppia cessione del quinto può essere confrontata sul comparatore online di cessione del quinto e delegazione di pagamento di Aliante Money. È possibile risparmiare tempo perché i preventivi si possono confrontare in tempo reale sul comparatore e si possono scegliere le soluzioni più consone alla propria situazione reddituale ed economica, risparmiando anche denaro. Basterà inserire pochi dati anagrafici e reddituali per accedere a quattro preventivi. Confrontando i TAEG e scegliendo l’offerta più economica il risparmio è garantito!
 

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter