Aliante Money
osservatorio sui prestiti
Prestito libri, come risparmiare sulle spese accademiche

Prestito libri, come risparmiare sulle spese accademiche

03/Settembre/18

Prestito libri e studio, le soluzioni di credito per le spese accademiche

Settembre è ormai arrivato e le scuole stanno per ricominciare. Così come l’università. Gli studenti sono quasi pronti per un nuovo anno scolastico e i loro genitori dovranno sostenere le spese per lo studio, che incidono in maniera sempre più consistente, anno dopo anno, sui bilanci delle famiglie. Il caro-scuola è spesso difficile da sostenere per le famiglie che, per finanziare la formazione dei loro figli, ricorrono spesso al credito presso banche o finanziarie. Il prestito libri è molto richiesto soprattutto in questi periodi, quando al rientro dalle vacanze, le famiglie fanno i conti sulle spese da sostenere. Nel 2018 le richieste di finanziamento per spese legate alla formazione, all’università, all’acquisto di libri scolastici sono state oltre 75.000 per un importo erogato di oltre 87 milioni di euro, con una media di 7.664 euro da restituire in poco meno di cinque anni (quattro anni e mezzo per 55 mensilità).
 




Prestito libri e studio, perché richiederlo con la cessione del quinto

I dati analizzati dai due portali riguardano i soli prestiti personali. Il dato che colpisce maggiormente è che le donne che si occupano prestito-libridella richiesta di questa tipologia di prestito, a differenza di altri tipi di finanziamento sono in percentuale molte di più, ben il 38%. Un prestito libri o un finanziamento per sostenere le spese collegate allo studio di un figlio possono essere richiesti anche tramite cessione del quinto. La forma di finanziamento è accessibile alle categorie di lavoratori con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati, che spesso si prodigano in prima persona per aiutare i nipoti a rendere più florido il loro futuro. La certezza di un’entrata fissa tramite busta paga o cedolino pensione è la garanzia più importante per banche, finanziarie e società di mediazione creditizia che accolgono la richiesta di finanziamento. Con la cessione del quinto online, offerta dal comparatore online di cessione del quinto di Aliante Money, è possibile risparmiare sui finanziamenti per lo studio. Grazie alla cessione del quinto non sarà necessario fornire una giustificazione per la spesa: questo permette di ottenere la liquidità necessaria in maniera del tutto personalizzata: ad esempio se un consumatore che ha bisogno di 8.000 euro per sostenere lo studio dei propri figli, vuole estinguere un altro debito o soddisfare un altro desiderio, può richiedere una cifra anche più alta senza dover fornire motivazioni all’istituto erogante.

Prestito libri e studio, lo strumento di comparazione di Aliante Money: la simulazione sul comparatore

Sul comparatore online di cessione del quinto di Aliante Money è possibile confrontare le offerte più economiche di banche e finanziarie convenzionate per un prestito libri o un finanziamento per sostenere le spese collegate allo studio di un figlio, risparmiando tempo e denaro. Basterà inserire pochi dati anagrafici e reddituali per accedere ai migliori preventivi delle banche e delle finanziarie convenzionate. Prendiamo l’esempio di una richiesta di finanziamento di un lavoratore dipendente statale assunto a tempo indeterminato dal 2010 che percepisce 2.000 euro netti mensili per un importo di 10.000 euro. Con una rata mensile di 114 euro da restituire in 120 mesi (la cessione del quinto può essere richiesta per piani d’ammortamento che vanno dai 24 ai 120 mesi a scatti di 12 mensilità ed è più economica nei piani di restituzione a lungo termine rispetto ai prestiti personali), il lavoratore può confrontare tre offerte, a partire da un TAEG molto basso del 5.51% con un TAN del 4.26%. In foto vediamo le offerte dedicate:

comparatore-online-di-cessione-del-quinto

iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter